Inter, Lukaku: “Qui sono a casa, con Lautaro grande feeling” – Sportmediaset

Il bomber nerazzurro in un botta e risposta coi tifosi su Twitter: “L’esultanza nel derby? Ne ho dette di c…ate, sarà stata l’adrenalina”

Il rapporto con Conte, l’intesa con Lautaro, il trionfo nel derby e molto altro. Romelu Lukaku si è concesso ai tifosi in un botta e risposta su Twitter, ribattendo con franchezza e ironia alle tante domande che gli sono state poste: “Io qui sono a casa”, ha detto a un tifoso del Manchester United che gli chiedeva quando avrebbe fatto ritorno in Inghilterra. “Il segreto dell’intesa con Lautaro? La chiave è nella comunicazione. Tra noi c’è un grande feeling, ma la cosa più importante è che lavoriamo molto per la squadra”. Poi una battuta sulla rabbiosa esultanza dopo il gol del 3-0 nel derby: “Cosa ho detto? Ne ho dette di c…ate, sarà stata l’adrenalina…”.

Il belga non si è sbilanciato rispondendo a chi gli chiedeva chi fosse il compagno più tosto in allenamento, ma ha lasciato pochi dubbi su quelli che sono i metodi di Antonio Conte: “L’allenamento all’Inter è una zona di guerra. Il nostro allenatore non è uno che scherza, non gli piace quando ci tratteniamo ahah. Adoro questa cosa”. Poi una curiosità sulla sua preparazione individuale: “Non vado molto spesso in palestra, al massimo un paio di volte a settimana. Lavoro molto sulla velocità e sulla condizione perché è importante per il nostro stile di gioco”.

Sui migliori momenti in nerazzurro non sa decidersi, ma ha le idee chiare sul suo gol più bello: “Quello contro il Napoli in trasferta la scorsa stagione. Fin qui è andato tutto molto bene, da quando sono arrivato in Italia, solo che mi mancano i tifosi allo stadio”.

I tanti fan inglesi non hanno potuto fare a meno di chiedergli un commento su due delle sue ex squadre, il Chelsea e il Manchester United: “Per i Blues non provo altro che amore. Mi hanno dato l’opportunità di sbarcare in Premier League quando ero solo un ragazzino. Nella vita non puoi avere tutto, ma sono felice che quell’esperienza mi abbia condotto dove sono ora. Solskjaer? Sta facendo benissimo a Manchester, io lo adoro come persona e come manager, gli auguro solo il meglio”.

Infine, se l’è cavata con una battuta a chi gli chiedeva, scherzosamente, se preferisse la pizza con l’ananas o la carbonara con la panna: “Nessuna delle due, in questo momento devo mangiare sano…”.

Get link

xoonews.com