Le ultime notizie in diretta sul secondo giorno di crisi di governo


09.37 – Grillo appoggia il premier Conte
Il fondatore del Movimento 5 Stelle, il comico Beppe Grillo, in un tweet ha espresso il suo sostegno al premier, Giuseppe Conte.

09.29 – Calenda: «Nessun sostegno a Conte»
Se Giuseppe Conte si presentasse al Senato «non c’è nessuna possibilità di discutere» un eventuale appoggio all’attuale governo da parte dei due senatori di Azione Matteo Richetti ed Emma Bonino. «L’unica linea possibile è che ci sia un governo di salvezza nazionale». Lo ha detto Carlo Calenda, ospite di Start su Sky Tg 24.

09.26 – Amendola: «Conte è punto di equilibrio»
«Conte è il punto di equilibrio di questa coalizione». Lo ha detto Enzo Amendola, ministro degli Affari europei, ai microfoni di Sky Tg24. «Ieri sera abbiamo riunito il Consiglio dei ministri perché c’è l’emergenza Covid – ha affermato – tutte le forze politiche hanno detto Avanti con Conte».

Ore 9.05«Disposti a sederci a un tavolo»
«Certo che siamo disposti a sederci a un tavolo per rimanere in maggioranza – ha detto l’ex ministra di Italia Viva Elena Bonetti, a Radio24 – . Le mie dimissioni sono proprio lo spazio perché questo tavolo si apra, è da novembre che lo chiediamo. Un tavolo che è stato spesso annunciato, ma sempre rimandato e mai costruito»

Ore 9.00 – Il Quirinale e tre strade possibili per Conte
Cosa succederà dopo la decisione di Italia viva di uscire dal governo? Cosa farà il premier Conte alla luce anche della esigenza manifestata da Mattarella di agire in fretta? I possibili scenari, come riporta Marzio Breda sul Corriere, sono tre. Il primo scenario è che Conte prenda atto dell’uscita di Renzi, vada al Quirinale e si dimetta, sperando che le dimissioni siano respinte o di ricevere un reincarico per prendere tempo e negoziare a tutto campo. La seconda possibilità è che il premier vada subito a riferire alle Camere, parlamentarizzando la crisi e cercando di capire lì se esistono margini per rilanciarsi. La terza opzione è che Conte sfidi il rivale in Aula chiedendo la fiducia e avendo magari intanto contrattato il sostegno dei «responsabili».

Articolo in aggiornamento…

14 gennaio 2021 (modifica il 14 gennaio 2021 | 09:44)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Get link

xoonews.com